Accedi

La Regione Lazio ha autorizzato e dato il via libera alla proroga del contratto per 600 infermieri e ausiliari dell’Umberto I che rischiavano di perdere il lavoro. Lo annuncia in una nota la stessa Regione Lazio, che questa mattina ha incontrato, su invito del prefetto Giuseppe Pecoraro, rappresentanti del Policlinico e dell’Universita’ La Sapienza.

La Regione ha dato dunque il via libera per la proroga del contratto con con la cooperativa che fornisce servizi infermieristici al Policlinico per un ulteriore anno, durante il quale l’azienda Umberto I si e’ impegnata, nell’ambito di una riorganizzazione generale dei servizi, a determinare l’effettiva necessita’ di utilizzazione di personale infermieristico e ausiliario. Nel contempo c’e’ stato un impegno da parte dell’Universita’ di rideterminare la nuova pianta organica con una nuova organizzazione delle funzioni, nell’ambito di un prossimo protocollo d’intesa tra la Regione Lazio, l’Universita’ La Sapienza e il Policlinico Umberto I.

“Sono particolarmente contento per l’accordo raggiunto – spiega il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti – perche’ la decisione presa oggi garantisce i livelli occupazionali e consente di non interrompere i servizi di assistenza ai cittadini, specie in un periodo particolare che vede il personale dell’azienda ridimensionato per effetto del godimento delle ferie”.