Accedi

05/08/2015 - Con la riforma della Pubblica Amministrazione approvata ieri dal Parlamento arriva il numero unico delle emergenze. 

In virtù della legge approvata ieri dal Parlamento, per chiamare un'ambulanza basterà d'ora in avanti digitare il 112, numero unico per le emergenze europeo. Insomma, addio al “vecchio” 118, ma anche al 113 ed al 115. Cifre entrate nella mente e nelle abitudini degli italiani che però, in virtù della riforma della Pubblica Amministrazione, sono destinate a scomparire. La "rivoluzione" dei numeri dell'emergenza partirà tuttavia solo quando saranno attivi i decreti legislativi ad hoc. Ad oggi, infatti, non si è ancora pronti, perchè il 118 c'è da 20 anni e funziona bene; è uno dei numeri che tutti conoscono e occorrerà formare il personale che dovrà rispondere al telefono o stilare le domande di tipo sanitario da rivolgere a chi chiama. www.ipasvi.it

Nella reINTEGRAZIONE bando Numero Unico di Emergenza (NUE), della Regione Lazio.

Ad integrazione della comunicazione del 04 08 2015, relativa all’attivazione del Call Center NUE (Numero Unico di Emergenza) 112 di Roma e Provincia per acquisire le manifestazioni di interesse di personale dipendente delle aziende Sanitarie Pubbliche del Servizio Sanitario Regionale, si comunicano le seguenti precisazioni.

PRECISAZIONI:
Si rende noto che, all’esito della procedura di valutazione cui saranno sottoposti i candidati che avranno aderito alla manifestazione d’interesse, ai fini della compilazione della graduatoria degli aventi diritto ad essere posti in distacco ed inseriti nel corso di formazione “on the job”, sarà data priorità ai dipendenti con prescrizione certificata dall’Azienda di appartenenza qualora il dipendente sia già soggetto, per la sua attuale attività lavorativa, alla sorveglianza sanitaria
gione lazio verranno scelti tra operatori dipendenti asl tra la categoria A alla C

http://www.asl.vt.it/News/home_notizia.php?ID_News=2227